Mail: info@villalabruto.com   Tel.: +393280999999

La Nostra storia

Benvenuti a Villa Labruto!

Un giardino è il manifesto della vita una spettacolare rappresentazione del trascorrere delle stagioni e del tempo.

Villa Labruto è prossima al capo Peloro estremità nord orientale della Sicilia ed è collocata nel villaggio di S. Agata ora conurbato a Messina. La zona collinare, residuo di sabbie e ghiaie del medio pleistocene, gode dal punto di vista climatico del sole siciliano e dei venti dello stretto che mitigano le calure estive ed i freddi invernali. La zona, a cominciare dal torrente Annunziata, già dalla fine del XVIII secolo in poi è diventata la naturale espansione a nord delle ville residenziali della Messina abbiente che ha “colonizzato” quei luoghi che già dai toponimi lascia intravedere la sua amenità (Contemplazione, Pace, Paradiso). Notevoli ville meta, nella bella epoque, della nobiltà italiana ed europea testimoniano ancora, con la loro sontuosità, le capacità di gusto ed economiche di messinesi intraprendenti tra questi il banchiere Mauro Amati che acquistò un fondo di notevole estensione a S. Agata suddiviso e venduto, successivamente, per le sue mutate condizioni economiche. Una grossa porzione di questi terreni una villa e strutture agrarie, acquisiti già ai primi del novecento, oggi è Villa Labruto. Nell'immediato dopo guerra si dovettero fare considerevoli lavori per ricostruire la cosiddetta “villa vecchia”, con accesso dalla via Consolare Pompea, per i notevoli danni conseguenti ai fatti bellici. Sita nella parte bassa della valletta perché più vicina all'abitato fu di nuovo utilizzata per la “villeggiatura” ed il suo giardino anch'esso danneggiato rinfoltito. Una buona parte dei terreni divennero gli orti di famiglia e sede di serre. Man mano la passione e lo smantellamento della zona a serre diedero, ad iniziare dagli anni ‘90, sempre più impulso alla destinazione a giardino della parte alta dei terreni pur nel rispetto dell’orto, del vigneto, degli alberi di agrumi e di ulivi esistenti, alcuni di questi ultimi secolari.

LE NOSTRE SCELTE

Il progetto che ha dato vita a "Villa Labruto", rendendo i suoi ambienti e i suoi ampi e diversificati spazi esterni fruibili al pubblico, nasce qualche anno fa sotto la spinta di motivazioni differenti, ma complementari. È una scelta "artistica", seguita a 15 anni di appassionate ricerche e di cura delle 365 specie di fiori e piante presenti in villa, volere offrire come un'opera d'arte le infinite e mutevoli nuances del giardino a chi ne sa cogliere e apprezzare la delicata bellezza. È una scelta "naturalistica" l'idea di creare una zona dedicata agli animali cresciuti in libertà e alimentati con prodotti assolutamente naturali, così come il ben più importante progetto di recupero e ripristino della residenza antica che accoglierà gli ospiti nelle sue stanze con servizi e giardini indipendenti. Il rispetto per l' ambiente in un ideale ritorno alla natura di rousseauiana memoria è stato uno dei pilastri alla base di una progettazione di più ampio respiro che ha già preso vita, ma si evolverà nel tempo in linea con la scelta di fondo di chi l'ha concepita. Gli ospiti di "Villa Labruto", infatti, in ogni momento potranno vivere un'esperienza che coniughi la comodità che tutti oggi ricerchiamo anche fuori casa, con una vera (e quasi panica) sintonia con l' ambiente circostante ricercata in ogni dettaglio. Poter scegliere tra un cuscino ergonomico in lattice o un suo "antenato" in pura lana, potersi riscaldare grazie al tepore prodotto da una stufa a legna o rinfrescare con moderni impianti di raffreddamento, gustare frutta e agrumi prodotti in loco, poter assaggiare i prodotti dell' orto, vivere circondati dal verde ma a due passi dal mare, potersi rilassare in pineta o sul prato, scoprire le innumerevoli specie di piante e fiori, poter organizzare in questo contesto un evento speciale, ..sono solo alcune delle opportunità che vi faranno scegliere e, ci auguriamo, amare "Villa Labruto".

Dove siamo

"Villa Labruto" si trova nel villaggio di Sant'Agata, ed occupa una vasta porzione di terreno che digrada dalla collina verso il mare. La denominazione comprende: un grande giardino, orti e frutteti, una pineta, una zona intermedia che ospita animali da cortile, e due ville, la "nuova", nella parte alta cui si accede dalla via Panoramica dello Stretto e la "vecchia" , con ingresso da via Consolare Pompea, oggi oggetto di un progetto di recupero e modernizzazione degli ambienti.

 

 

 

 

Via Panoramica dello stretto Km 6,100
98166 Messina
Tel.: +393280999999
Mail: info@villalabruto.com